SalvaSalva




SalvaSalva

Collezione

Viva la pizza!



Lievità
Via Carlo Ravizza, 11
Tel 02 9132 8251
Meta ambitissima dai gourmet meneghini, qui l’attenzione alle materie prime e alla ricerca dei condimenti arriva a livelli impensabili fino a qualche anno fa. La margherita qui, è un’opinione: ovvero, potete farcirla come più vi piace, scegliendo tra varie tipologie di pomodoro e di mozzarella, perché il vero gastrofighetto sa anche se preferisce il piennolo o il San Marzano.
Se voi non sapete nemmeno dove stanno di casa, lasciate perdere. Qui non hanno mica tempo da perdere con voi ignoranti del gusto! Scherzi a parte, la pizza è buona, non è economica per la media cittadina, ma l’impasto e la scelta degli ingredienti è davvero notevole. Una particolarità? Scelgono di non mettere il sale, per esaltare al massimo le materie prime. De gustibus…

 
Briscola
Via Antonio Fogazzaro, 9
Tel 02 545 5496
Dopo aver ‘sharato’ file tutto il giorno, ‘sharato’ l’auto con il car sharing, ‘sharato’ casa con airb&b… ci rimaneva solo la pizza da condividere! E ci hanno pensato quelli di Briscola, che ne hanno fatto un ‘concept’ in pieno stile milanese fighetto.
Quindi pizze giganti o pizze minuscole, tanti gusti da mixare a proprio piacimento, per una pizza che diventa un gioco di società.

 
Piccola Ischia 
Via Giovanni Battista Morgagni, 7
Viale Umbria
Viale Abruzzi
Via Cenisio
Napoletanità al potere. Pizza col cornicione soffice, servizio che definire sbrigativo è fare un complimento.
Rumorosissime, proprio come ci si immagina debba essere una pizzeria piena di gente che si gode un piatto semplice e gustoso, in allegria. Se non fosse che fuori c’è la circonvallazione, si potrebbe immaginare di essere vicino al Vesuvio.

 
Tegamino
Via Boiardo 4 tel 02 2897 0925
Via Eustachi 30 tel 02 2052 0485
Per anni è stata ‘la’ pizza per eccellenza, e non ha perso il suo smalto, nonostante la nascita di tante pizzerie cosiddette ‘gourmet’ che stanno soppiantando l’antica visione del mondo pizzario.
Qui la tradizione impera: niente menate, siamo in pizzeria.

 
Am
Corso di Porta Romana, 83
Tel 02 551 0579
Il pizzaiolo campione italiano di pizza. Ingredienti selezionati semplici e gustosi. La tradizione napoletana. Metti tutto insieme e il risultato è una pizza buona e fragrante, in poche ma azzeccate varianti. Nella zona a più alta densità gastronomica della città, la pizza buona ci stava proprio.


Frijenno Magnanno 
via Benedetto Marcello, 93
Tel 02 2940 3654
Napoli nel cuore, nella mente e nell’animo di questo autentico locale della tradizione, ma reinterpretata con gusto.
Fritti e pizza da perdere la testa, guardando le statuette di Totò e la decorazione che riporta immediatamente alla meraviglia della Costiera.  Una pizza di famiglia, da generazioni nel mondo della ristorazione, sempre con una marcata impronta partenopea.
Se vi piacciono le materie prime, qui potete anche acquistarle. C’è anche la pizza fritta. Per dire…


Marghe
Via Cadore 26
mar - dom 12-15 e 19,30 - 12,00
Marghe, e stop
Non possiamo certo azzardarci a dire che sia la migliore di Milano, pena l’esclusione a vita dai circoli gastrofighetti che non prendono mai una posizione netta, ma per certo la pizza di Marghe se la gioca tra i primi posti in classifica e - a nostro modesto parere - sfida uscendone vincente le più acclamate insegne meneghine.
Due hipster al forno, ma di quelli bravi davvero, ragazze disponibili e a modo in sala: servizio da asporto e ai tavoli. Menu corto e furbo, con qualche sfizio mentre si aspetta (poco) l’arrivo della protagonista assoluta del locale.
Una pizza ben lievitata, giustamente cedevole, riccamente condita e perfettamente cotta.
Che altro dirvi? Noi ci vediamo lì. Tra mattoni a vista, lampade vintage e bei sorrisi. E il dessert più godurioso della storia dei dolci: un rotolone di pasta della pizza ripieno di crema al cioccolato. Da gustare dividendolo a fette, in attesa della seconda porzione.


Pizzeria Sibilla
Via Mercato 14
tel 02 39663561
Certezze granitiche
Non potevamo non segnalarlo, rischio muso di Sibilla! Pizza e calzoni molto buoni, un po' un'istituzione cittadina dove trovare un porto gastronomico sicuro, lontano dalle mode e dalle tendenze. E se non può essere chic, allora che sia verace: a noi non dispiace proprio per la location, un po’ spartana ma autentica e immutabile. Le certezze, di tanto in tanto, sono molto rassicuranti!


Dry Cocktails & Pizza
Via Solferino 33
tel 02 63793414
Aperto tutta la settimana Cocktail bar 19.00 - 1.00
Pizzeria 19.00 - 24.00
Il bello e il buono
Ci vai perché fa figo (quasi quanto usare lo scalogno). Ci devi andare perchè: 'Ma come, non ci sei ancora stata?'. Ci andrai perchè - comunque - il conto è così abbordabile che per essere a Milano 'neanche la pizzeria'. Ma vacci anche perchè si mangia bene, e non è un dettaglio, considerato che il posto è in zona VIP, è disegnato da un architetto, gestito da uno starchef, il conto è sempre sotto i 40 euro e il personale è cortese e sorridente. Pisacco ti è già venuto a noia? Improbabile. Ma se sei pronta per un'esperienza ancora più cool, fermati al civico di fronte e prova Dry. Stessa squadra, stessa competenza, formula intrigante: pizza e cocktail, entrambi da sogno. Mica pizza e fichi!


Pizzeria Spontini
Goduriosamente pizza
Dire Spontini, a Milano, è l'equivalente di dire 'pizza'.
Ma la pizza di Spontini non è una pizza qualunque, ebbene no.
Per noi è la perfetta apertura delle nostre serate tra amiche, quando il tema gastronomico è libero e nessuna ha voglia di cucinare, ma il desiderio di appagare il palato con qualcosa di davvero godurioso è implacabile.
È allora che arriva lui: il trancio voluttuoso e morbido, avvolto da una profusione di mozzarella e da un sapore magico e inconfondibile.
Ogni boccone è un punto di felicità in più, e a fine cena siamo tutte allegre e appagate, pronte per sfinirci di chiacchiere.
Il vantaggio, negli ultimi anni, è che dalla storica sede di via Spontini questa istituzione cittadina ha aperto un sacco di nuove sedi e ci permette di assaporare la pizza praticamente in tutta Milano, tra l'altro con un nuovo look curato e con un tocco vintage che appaga l'occhio oltre al palato.


Pizzeria Lievito Madre al Duomo
Largo Corsia dei Servi
Tel. 02 45375930
Napoli a Milano
Gino Sorbillo, a Napoli, è 'la pizza'.
Verace e autentico, ha saputo costruirsi un personaggio pubblico lottando per far conoscere l'autenticità della pizza napoletana nel mondo. Ha lottato anche contro la camorra, lasciandoci la pizzeria, bruciata per troppa esposizione. Ma lui l'ha ricostruita, ed è andato avanti come non fosse mai successo.
Da anni chiediamo a gran voce a Gino di passare da Milano, perchè la pizza, come quella assaggiata da lui in via dei Tribunali, ci è rimasta nel cuore.
Dobbiamo averglielo chiesto in tanti, perchè finalmente è arrivato e dal 20 ottobre anche la nostra città potrà godersi il suo capolavoro fatto di acqua, farina, pomodoro e mozzarella.
Posizione centrale, coda perenne, un numero limitato di pizze, e quando son finite si resta a bocca asciutta.
Scommettete che sarà un successone? Noi sì!

Pizzanegra
Corso Sempione, 5
Tel 02 33602420
Viva Espana (ma non solo!)
Il mix che si intuisce già dal nome è presagio di una serata ben riuscita: qui c’è una pizza al trancio che ben si accompagna a pregiati salumi iberici, pronti ad accontentare palati raffinati.
E nella via più ricca di movida e di locali, dove normalmente il beverone alcolico si mixa malamente a buffet di dubbia provenienza, è un piacere trovare rifugio in un locale ben disegnato, dai colori vivaci e con seggioline che starebbero benissimo anche a casa nostra. Una volta seduti, basta lasciarsi sedurre da differenti sapori, passando senza soluzione di continuità da patanegra a acciughe del Cantabrico, delizioso complemento del triangolo di pizza alta e goduriosa, unta al punto giusto e ben condita da mozzarella filante.
Il servizio è informale, i vini sono sardi come i proprietari, e la vista sull’arco della Pace all’uscita vi regala uno dei più affascinanti panorami della città.
Vale!



 

Torna alla pagina delle Collezioni


Milano, 19 giugno 2016SalvaSalvaSalva
Bookmark and Share