SalvaSalva



CULTURA

Chiesa di San Maurizio al Monastero Maggiore

Milano è una bella città: avendo tempo e alzando lo sguardo regala angoli di grande suggestione e se riuscite a non farvi travolgere dal traffico e dai ritmi vertiginosi è una città d'arte splendida, che vale la pena di osservare anche da un altro punto di vista.
Ecco allora una nuova sezione di MS, che vuole farvi percorrere le vie dello shopping con un tocco artistico e culturale che vi farà subito apparire come la più informata, la più attenta, la più chic del gruppo.
Naturalmente (ma questo non lo confesseremo mai a nessuno!) sceglieremo solo palazzi, chiese, monumenti e musei che siano vicini a negozi e vetrine degne di una visita.

Va bene la cultura, ma …anche il nostro armadio vuole la sua parte!

Le schede artistiche sono scritte da un uomo, Fabio, appassionatissimo d'arte e grande camminatore milanese, ma tutte le indicazioni significative sono validate e confermate da MilanoSecrets!


CHIESA DI SAN MAURIZIO (Corso Magenta)

E' in Corso Magenta, all'angolo, e non a caso, con Via Luini, in una delle zone più belle e ricche di storia della città, la chiesa di San Maurizio al monastero Maggiore.

Un tempo sede di uno dei più importanti monasteri femminili dell'ordine benedettino.

Documentato già in età carolingia e costruita in gran parte su importanti edifici romani, ancora oggi visitabili scendendo nelle cripte della chiesa stessa o entrando nell'adiacente museo archeologico.

La chiesa attuale, fu costruita nel 1503, per volere di Alessandro Bentivoglio, marito di Ippolita Sforza.

All'interno la piccola chiesa è letteralmente divisa in due parti; quella retrostante non era accessibile al pubblico, ma solo alle monache.

E' tutta mirabilmente affrescata, così bella e ricca di colore da essere chiamata " la piccola cappella Sistina milanese".
Opera in particolare di Bernardino Luini, importante pittore dell'epoca, e della sua scuola.
In parte sono stati riconosciuti interventi del cremonese Antonio Campi, anche egli rappresentante di una famosa famiglia di pittori di scuola lombarda molto noti e interventi di pittori di scuola forlivese, allievi del famoso pittore Melozzo da Forlì.

Nella parte retrostante si trova uno splendido e originale organo del 1554 a trasmissione meccanica.
Una vera gemma della città, purtroppo poco conosciuta e che rimane aperta solo raramente, grazie al lavoro dei volontari del TCI.

Finita la sfacchinata artistica? Vi meritate una bella seduta di shopping!

E in questa zona c'è solo l'imbarazzo della scelta.

Orsetta Mantovani e Michi Thumb daranno una bella rinfrescata al vostro guardaroba, mentre i gioielli dello storico Pellini illumineranno il vostro incarnato e abbelliranno mani e braccia con un trionfo di pietre dure e colori.
Ad abbellire la casa, invece, ci pensa Foglie, fiori e fantasia, in Via Brisa 15.
E già che siete lì, è d'obbligo una pausa nutritiva in uno dei ristoranti simbolo della Milano classicona: la Brisa, e non se ne parli più.

Vi serve un dolcetto per riprendervi dalla dura giornata? Infilatevi sicure alla Pasticceria Galdina di Via Terraggio, 9.
Tour completo!

 

Chiesa di San Maurizio al Monastero Maggiore
Corso Magenta, 15
Tel 02 86450011

Orsetta Mantovani
Corso Magenta, 66 (cortile interno)
Tel 02 36531856

Michi Thumb
Via San Giovanni sul Muro, 12
Tel 02 36520473

Pellini
corso Magenta 11
Tel 02 72010569

Foglie, fiori e fantasia
Via Brisa, 15  
Tel 02 86998433

La Brisa
Via Brisa, 15
Tel 02 86450521

Pasticceria Galdina
nel cortile di Via Terraggio 9
Tel 02 89073280



Milano, 22 maggio 2012


Bookmark and Share